abbandono del tetto coniugale
Tempo di lettura: 2 minuti

“Ci stiamo separando, litighiamo continuamente e la convivenza è diventata impossibile per noi e per i bambini. Se lascio la casa coniugale, cosa rischio? L’ abbandono del tetto coniugale é reato?”.

abbandono tetto coniugaleQuesta domanda ricorre quasi in ogni separazione, dove i litigi e la difficile gestione della quotidianità accendono gli animi e spesso rischiano di compromettere l’accordo dei coniugi per una separazione consensuale.

Poiché la convivenza con il coniuge costituisce uno dei doveri coniugali, l’abbandono del tetto coniugale è uno dei motivi che potrebbe consentire all’altro coniuge di ottenere l'”addebito” della separazione, ove ne costituisse la causa principale.

Tuttavia, se uno dei coniugi lascia la casa coniugale dopo che la crisi coniugale è già stata dichiarata e proprio a causa della crisi della coppia, o magari nella fase delle trattative con il coniuge per concordare le condizioni di una separazione consensuale, anche se avviene senza l’autorizzazione del Giudice, non potrà fondare motivo di “addebito” della separazione.

Per rispondere poi alla domanda se possa costituire reato, bisogna precisare che l’abbandono del tetto coniugale non è una condotta di rilevanza penale in sé, a meno che non si traduca nel reato di “violazione degli obblighi di assistenza familiare”, che si ha quando il coniuge che lascia la casa coniugale, omette di contribuire al mantenimento economico ed al sostegno morale ed affettivo della famiglia ed, in particolar modo, dei figli.

Certo è, peraltro, che il coniuge che lascia la casa coniugale, affidando i figli alle cure dell’altro coniuge, anche senza commettere reato, poi difficilmente potrà ottenere di poter vivere con i figli minorenni nella casa coniugale.

Recentemente infatti la Corte di Cassazione, negando il collocamento dei figli alla madre che li aveva lasciati al padre nella casa coniugale, ha sottolineato che per ottenere il collocamento dei figli minori presso di sé e, di conseguenza, l’assegnazione della casa coniugale, è fondamentale vivere con i figli minori nella casa coniugale al momento della separazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.