assicurazioni
Tempo di lettura: 2 minuti

Con la “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” (Legge n. 124/2017) pubblicata sulla Gazzetta ufficiale il 4 agosto 2017 è stata introdotta una serie di novità anche in tema di assicurazioni auto.

assicurazioniVediamo alcune delle novità più interessanti.

Sconti obbligatori sulle polizze

Sono introdotti a favore di chi fa installare sulla propria auto la “scatola nera”, un dispositivo elettronico che consente il monitoraggio e la registrazione delle informazioni relative al mezzo di trasporto ed al comportamento del suo conducente.

L’obiettivo è quello di incentivare l’installazione delle scatole nere per prevenire le frodi e accelerare la procedura di accertamento della responsabilità nel sinistro.

Infatti, la legge richiamata prevede espressamente che le risultanze del dispositivo elettronico formano piena prova, nei procedimenti civili, dei fatti a cui esse si riferiscono, salvo che la parte contro la quale sono state prodotte dimostri il mancato funzionamento o la manomissione del predetto dispositivo.

Testimoni

Viene introdotta, nel Codice delle Assicurazioni private, una norma che prevede che in caso di sinistri con soli danni a cose, l’identificazione di eventuali testimoni sul luogo dell’incidente deve risultare dalla denuncia di sinistro (cioè dal Modulo di constatazione amichevole o dal verbale dell’Autorità intervenuta).

In alternativa l’identificazione dei testimoni dev’essere contenuta nel primo atto formale del danneggiato (cioè, nella richiesta di risarcimento) o, in mancanza, deve essere richiesta direttamente dall’assicurazione a mezzo raccomandata da inviare entro 60 giorni dalla denuncia del sinistro.

In tale ultimo caso, l’assicurazione deve avvisare espressamente l’assicurato che il nominativo dei testimoni dev’esserle comunicato entro 60 giorni dalla ricezione della richiesta.

L’Assicurazione deve altresì informare l’assicurato che l’identificazione di testimoni oltre i suddetti termini comporta l’inammissibilità della prova testimoniale in caso di eventuale giudizio.

Peraltro, è altresì previsto il monitoraggio dei nominativi dei testimoni.

Se il nominativo di un testimone risulta presente in più di tre sinistri fra quelli registrati nella banca dati dei sinistri negli ultimi cinque anni, può essere trasmessa una segnalazione alla Procura della Repubblica per accertamenti.

Anche in tal caso, la normativa ha l’obiettivo di prevenire le frodi alle assicurazioni.

Tabella unica per il risarcimento del danno

Altra novità nel codice delle Assicurazioni private è la previsione della predisposizione di una specifica tabella unica, valida su tutto il territorio della Repubblica, per il risarcimento del danno non patrimoniale.

La tabella unica nazionale sarà predisposta con Decreto del Presidente della Repubblica e sarà applicabile ai sinistri ed agli eventi verificatisi successivamente all’entrata in vigore del suddetto Decreto.