brevetto europeo e nazione
Tempo di lettura: 2 minuti

Il brevetto europeo è un brevetto che si ottiene a seguito di una procedura unificata di deposito, esame e concessione.

brevetto nazionale o internazione

Nel caso in cui, per la medesima invenzione, un brevetto italiano ed un brevetto europeo valido in Italia siano stati concessi allo stesso inventore, il brevetto italiano, nella misura in cui esso tutela la stessa invenzione del brevetto europeo, cessa di produrre i suoi effetti.

Tale principio è volto a fornire al titolare del brevetto una tutela maggiore.

Viene, infatti, sostituito al titolo nazionale (quello più debole) il brevetto europeo, per il quale il titolare ha dovuto affrontare un vero e proprio contraddittorio con l’Ufficio Europeo dei Brevetti.

La cessazione degli effetti da parte del titolo italiano in favore del brevetto europeo si realizza alla data in cui

a) il termine per promuovere l’opposizione al brevetto europeo è scaduto senza che sia stata fatta opposizione;

b)  la procedura di opposizione si è definitivamente conclusa con il mantenimento in vigore del brevetto europeo;

c)  il brevetto italiano è stato rilasciato, se tale data è posteriore a quella di cui alle lettere a) o b).

Possono essere necessari molti mesi prima che la domanda di brevetto europeo venga accolta o  respinta.

In questo periodo, tuttavia, si può attuare l’invenzione, venderla o darla in licenza.

Si può, inoltre, agire contro un contraffattore anche sulla base della sola domanda di brevetto pubblica.

Durante la procedura di concessione del brevetto europeo, la domanda deve essere mantenuta in vita pagando le tasse annuali .

In questa fase, per non perdere i diritti, è anche necessario rispondere ad eventuali osservazioni o contestazioni mosse dall’ufficio e pagare le relative tasse.

Ad esempio se non si paga la tassa di esame la procedura si arresta e si perdono tutti i diritti sulla domanda depositata.

Se sei un imprenditore e vuoi avere maggiori informazioni in merito alla tutela dei marchi e brevetti, contattaci cliccando qui.

Avv. Lorenzo Coglitore

Per ulteriori approfondimenti in tema di concorrenza sleale, marchi e brevetti ti possono interessare anche

Distinzione tra marchio debole e forte

Tutela di marchi e brevetti: come difendersi

marchio di fatto: validità e tutela