controllo dei lavoratori a distanza
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un recente caso trattato in studio ci dà lo spunto per esaminare i limiti imposti dalla legge al potere di controllo dei lavoratori a distanza da parte del datore di lavoro e la possibilità di utilizzo dei dati ottenuti.

controllo dei lavoratori a distanzaGli strumenti di controllo dei lavoratori a distanza da parte del datore di lavoro possono distinguersi in 3 categorie:

1. strumenti che servono unicamente per il controllo dei lavoratori a distanza:

–> vietati

 

2. strumenti che servono per esigenze:

– produttive e organizzative;

– sicurezza sul lavoro;

– sicurezza patrimonio aziendale;

e che comportano anche il controllo dei lavoratori a distanza,

–> ammessi previo accordo sindacale o in mancanza previa autorizzazione presso la Direzione Territoriale del Lavoro (ora Ispettorato territoriale del Lavoro);

–> limiti in materia di privacy;

–> previa adeguata informazione ai lavoratori.

3. Strumenti necessari per rendere la prestazione lavorativa e registrazione degli accessi e delle presenze

(ad esempio, pc, tablet, telefoni cellulari, gps…)

–> limiti in materia di privacy;

–> previa adeguata informazione ai lavoratori, sulle modalità d’uso degli strumenti (con indicazione di quali comportamenti sono tollerati e quali vietati) e sulle modalità di effettuazione dei controlli (chi è il soggetto che effettua il controllo, la periodicità, ecc.).

Le informazioni raccolte mediante tali strumenti, nel rispetto dei requisiti indicati ai punti 2 e 3, sono utilizzabili dal datore di lavoro a tutti i fini connessi al rapporto di lavoro, e quindi possono essere utilizzate anche a fini disciplinari.

La materia è regolata dall’art. 4 Statuto Lavoratori, modificato dal D.Lgs. 151/2015, attuativo del Jobs Act, e ancor più di recente modificato dal D.Lgs. n. 185 del 24 settembre 2016, correttivo del Jobs Act, entrato in vigore l’8 ottobre 2016.

Se sei un’azienda alle prese con la gestione del personale e vuoi saperne di più clicca qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.