Hoverboard
Tempo di lettura: < 1 minuto

Hoverboard o, più correttamente, “smart scooter”: sono una specie di skateboard a due ruote, elettrici ed autobilanciati.

Hoverboard

Si tratta di un gadget molto di moda negli ultimi anni, sopratutto tra i giovani.

Tuttavia, è opportuno segnalare che bisogna fare attenzione ad utilizzarli o, meglio, a dove li si utilizza.

Infatti, il Codice della strada prevede espressamente:

La circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade“.

E’ anche previsto che “sugli spazi riservati ai pedoni è vietato usare tavole, pattini od altri acceleratori di andatura che possano creare situazioni di pericolo per gli altri utenti”.

In caso di violazione delle suddette disposizioni, il Codice della Strada prevede la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 ad euro 100.

Quindi, teoricamente, se utilizzati su marciapiedi, piazze o strade, gli Hoverboard sono “illegali”.

L’utilizzo degli Hoverboard su marciapiedi, piazze o strade è “illegali”

E’ ciò che è successo a Trento: un giovane che stava usando un hoverboard per spingere un passeggino è stato multato dalle Forze dell’Ordine.

Il giovane si è ovviamente rivolto al Giudice di Pace, presentando ricorso.

Non resta che attendere la pronuncia del Giudice, che costituirà un vero e proprio precedente al riguardo.

Nel frattempo, va segnalato anche un’altro aspetto da non sottovalutare.

Se il soggetto è un minore, la sanzione viene levata in capo ai genitori

Infatti, è previsto dal nostro legislatore che quando la violazione è commessa dall’incapace (tale viene considerato il minore di 18 anni), “della violazione risponde chi era tenuto alla sorveglianza, salvo che provi di non aver potuto impedire il fatto“.

In attesa di conoscere l’orientamento dei Giudici ed, eventualmente, un intervento del legislatore, è quindi opportuno fare attenzione.