tutela marchi e brevetti
Tempo di lettura: 2 minuti

Marchio e Influencer Marketing: si tratta di una tecnica di valorizzazione dei marchi basata su meccanismi di comunicazione virale.

Influencer - Marketing - pubblicità - marchioL’Influencer Marketing è una forma di marketing che si basa sull’uso della notorietà acquisita da persone già note, le quali hanno a propria volta influenza sui consumatori.

Tale fenomeno consiste nella diffusione su blog e social network di fotografie, video e commenti da parte di personaggi di riferimento del mondo on line (bloggers e influencers) che mostrano approvazione per determinati brand.

Non si tratta, pertanto, si semplici celebrities, ma di veri e propri creatori di tendenze.

Nasce così il cd. product placement, strumento di marketing molto efficace, che consiste nella promozione del prodotto e del relativo marchio attraverso il suo inserimento all’interno di una narrazione che avviene on line.

L’Influencer può indossare un abito di un certo stilista, o reclamizzare l’effetto benefico di un determinato cibo.

Ci sarà sempre un nutrito numero di consumatori che si convincerà dell’opportunità di acquistare quel prodotto.

Pertanto, la personalità, la reputazione e l’immagine del personaggio contribuiscono a rafforzare il marchio pubblicizzato.

Tuttavia, bisonga fare attenzione a non ledere i diritti di esclusiva di terzi soggetti.

Ad esempio, è opportuno ottenere un’autorizzazione scritta a pubblicare l’immagine della persona ritratta, verificando se ci siano altri rapporti contrattuali che legano il testimonial ad altri brand.

E che cosa accade se nell’immagine appaiono marchi di soggetti terzi diversi da quello oggetto di sponsorizzazione?

L’inserimento non autorizzato di marchi di terzi costituisce violazione dei diritti di esclusiva di questi ultimi.

Vi è un altro fattore cui bisogna fare attezione.

L’utilizzo dell’Influencer Marketing rischia, concretamente, di porsi in contrasto con le regole di trasparenza e correttezza: se le scelte dell’Influencer sono dettate da specifici accordi con i titolari dei brand e i consumatori non sono informati di ciò, l’inganno ai danni di questi ultimi è palese.

Ed è proprio per questo che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha cominciato ad indagare su tale fenomeno.

La pubblicità dev’essere chiaramente riconoscibile come tale e il divieto di pubblicità occulta deve essere applicato anche alle comunicazioni diffuse tramite i sociale network.

Non v’è dubbio, quindi, che l’Influencer Marketing e la connessa promozione dei brand sia materia da trattare con molta attenzione.

Se vuoi avere maggiori informazioni su pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole, contattaci cliccando qui.

Avv. Lorenzo Coglitore

Per ulteriori approfondimenti, ti potrebbero interessare anche

Pratiche commerciali scorrette