affissione del codice disciplinare
Tempo di lettura: 2 minuti

L’affissione del codice disciplinare in luogo accessibile a tutti è un obbligo imposto al datore di lavoro dall’art. 7 Statuto Lavoratori.

affissione del codice disciplinareCosa si intende per codice disciplinare?

Il codice disciplinare è l’insieme delle regole relative alle infrazioni disciplinari, alle sanzioni e alla procedura di contestazione delle stesse.

Il datore di lavoro è tenuto quindi a far conoscere tali regole ai propri dipendenti.

Si tratta di un obbligo che ha effetti sui procedimenti disciplinati avviati dal datore di lavoro.

Infatti, in mancanza di valida affissione, la sanzione disciplinare eventualmente comunicata è nulla.

Cosa va fatto quindi da parte del datore di lavoro per assolvere a tale obbligo?

Anzitutto, vanno individuati i documenti oggetto di affissione.

Il consiglio è quello di provvedere all’affissione dei seguenti documenti:

  • gli artt. 2104, 2105 e 2106 del codice civile;
  • l’art. 7 Statuto Lavoratori (L. 20 maggio 1970, n. 300);
  • stralcio del CCNL applicato dall’azienda nella parte che contiene le specifiche norme disciplinari (quindi, doveri del lavoratore, procedimento disciplinare, infrazioni e sanzioni);
  • eventuale regolamento interno aziendale relativo alle infrazioni disciplinari.

Di tali documenti va effettuata l’affissione “in luogo accessibile a tutti“.

Le norme disciplinari devono essere portate a conoscenza dei lavoratori con affissione in luogo accessibile a tutti.

Per luogo accessibile a tutti si intende un luogo a cui i dipendenti possono facilmente accedere, fermandosi e prendendo conoscenza delle regole relative al rapporto di lavoro.

Quindi, il datore di lavoro deve individuare dei locali in cui i dipendenti possono liberamente entrare (non spazi chiusi a chiave o ad ingresso riservato), in cui i dipendenti stessi transitano frequentemente e dove, ad esempio, ricevono le comunicazioni aziendali.

L’affissione di solito viene effettuata in bacheche, ben esposte e con vetrine chiuse, in modo che non si possa asportare il contenuto.

Nell’ipotesi in cui l’impresa opera presso terzi utilizzando locali di altri per tenervi materiali o persone, è bene effettuare l’affissione anche in tali locali.

Infine, sul tema del rapporto tra l’obbligo di affissione del codice disciplinare e i comportamenti dei lavoratori contrari a norme penali o al c.d. “minimo etico” si possono trovare indicazioni nel mio precedente post: Obbligo di affissione del codice disciplinare e “minimo etico”.

Se sei un’azienda alle prese con la gestione del personale e vuoi saperne di più clicca qui.