pluralità di contestazioni disciplinari
Tempo di lettura: < 1 minuto

Pluralità di contestazioni disciplinari … come si deve comportare il datore di lavoro? Può riunire i procedimenti e comunicare una sola sanzione per tutte le contestazioni oppure ogni contestazione deve essere seguita da una singola sanzione?

pluralità di contestazioni disciplinariIl caso riguarda un lavoratore a cui sono state comunicate una pluralità di contestazioni disciplinari: ben tre contestazioni per diverse infrazioni.

Il datore di lavoro, decorso il termine per le giustificazioni del lavoratore, ha riunito le plurime contestazioni disciplinari, comunicando un’unica sanzione: il licenziamento per giusta causa.

Il lavoratore ritenendo ingiunto il provvedimento, lo ha impugnato avviando un giudizio.

In particolare, il lavoratore ha contestato la decisione aziendale di comunicare una pluralità di contestazioni disciplinari, non seguite da una sanzione per ciascuna contestazione, ma da una sola sanzione a chiusura di tutti e tre i procedimenti disciplinari.

La Corte di Cassazione, a cui il caso è stato sottoposto, ha chiarito che non vi è alcuna regola che imponga di procedere, a fronte di più autonome contestazioni, ad un unico procedimento disciplinare ed alla comunicazione di una sola sanzione disciplinare. Quindi, ad ogni contestazione non deve seguire necessariamente un autonomo procedimento disciplinare ed una autonoma sanzione.

Più procedimenti disciplinari possono essere riuniti e seguiti dalla comunicazione di una unica sanzione.

Secondo la Suprema Corte, la riunione di una pluralità di contestazioni disciplinari in un unico procedimento, non viola il diritto di difesa del lavoratore.

I Giudici hanno, quindi, dato ragione al datore di lavoro, ritenendo legittimo il licenziamento (Cass. civ. Sez. lavoro, Sent., 27-05-2011, n. 11776).

Se sei un’azienda alle prese con la gestione del personale e vuoi saperne di più clicca qui.