sanzioni genitore che non rispetta provvedimenti del giudice
Tempo di lettura: < 1 minuto

Se il genitore separato non rispetta i provvedimenti del giudice può essere sanzionatoCosa può fare un genitore separato se l’altro non rispetta i provvedimenti del Giudice?

“La mia ex moglie dice che nostra figlia è malata e non possono tenerla con me anche se sarebbe il mio fine settimana … poi scopro che invece l’ha portata dalla nonna e che stava benissimo. Quando le ho chiesto spiegazioni mi ha risposto che lei è la madre e lei decide per sua figlia! Questa cosa si ripete spesso e la bambina comincia ad allontanarsi da me … Ma c’è un provvedimento del Giudice … può farlo avvocato?”.

Ovviamente No!

Ma cosa può fare un genitore separato se il comportamento dell’altro genitore mira, ripetutamente, in modo preordinato e talvolta anche spudorato, a negare la sua partecipazione alla vita dei figli?

Il genitore che subisca “gravi inadempienze” o “atti che comunque arrechino pregiudizio al minore od ostacolino il corretto svolgimento delle modalità dell’affidamento”, può rivolgersi al suo avvocato perché presenti un ricorso al Tribunale e chieda un provvedimento che ammonisca il genitore inadempiente, che disponga il risarcimento del danno a carico del genitore inadempiente in favore del minore o dell’altro genitore, o ancora che condanni il genitore inadempiente al pagamento di una sanzione pecuniaria, da un minimo di 75 euro ad un massimo di 5.000 euro a favore della Cassa delle ammende.

“Ma i Tribunali davvero ammoniscono o condannano i genitori separati a sanzioni e risarcimenti?” Certamente, quando i presupposti ci sono.

Questa possibilità è stata introdotta nel 2006 e sta diventando un importante strumento a garanzia del diritto dei bambini di mantenere effettivamente, nella propria quotidianità, un rapporto significativo con entrambi i genitori, oltre che un valido deterrente per i genitori poco attenti al rispetto delle regole stabilite dal Tribunale in sede di separazione, divorzio o affidamento dei figli.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.